IMPRESA 4.0 2018-04-19T16:28:07+00:00

Impresa 4.0

Approfitta degli incentivi previsti dal piano Industria – Impresa 4.0 per l’anno 2018

In virtù dei risultati ottenuti dal Piano Industria 4.0 nel 2017, il Ministero dello Sviluppo Economico ha rinnovato il Piano, con il nome di Impresa 4.0, a partire dal 1° gennaio 2018 e lo ha incluso nella Legge di Bilancio 2018.

PRINCIPALI MISURE DEL PIANO IMPRESA 4.0

Superammortamento, iperammortamento e finanziamenti agevolati rilanciano gli investimenti delle imprese in beni strumentali e in tecnologie per l’Industria 4.0, il credito d’imposta sostiene la spesa in R&S. L’utilizzo congiunto di queste misure, varate con la Legge di Bilancio 2017 e prorogate/rimodulate con la Legge di Bilancio 2018, rappresenta una grande opportunità per rinsaldare l’alta propensione a innovare delle imprese italiane, tale da generare un positivo effetto moltiplicatore su tutto il sistema Paese, incrementando produttività e competitività internazionale.

IPERAMMORTAMENTO E SUPERAMMORTAMENTO

Obiettivi:

Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali (software e sistemi IT) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

Benefici:

  • Iperammortamento: Supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0 acquistati o in leasing.
  • Superammortamento: Supervalutazione del 130% degli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati o in leasing, o in beni immateriali (software e sistemi IT) connessi a investimenti che beneficiano dell’iperammortamento.

Destinatari:

Tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, comprese le imprese individuali assoggettate all’IRI, con sede fiscale in Italia,  indipendentemente dalla forma giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico in cui operano.

Il risparmio in cifre:

CREDITO D’IMPOSTA FORMAZIONE 4.0

Obiettivi:

Formare i lavoratori per Industria 4.0. Per essere competitive le aziende italiane si devono trasformare e innovare, nella consapevolezza che al di là di tecnologie e processi sono le persone con le loro competenze che possono fare vincere le sfide legate alla quarta rivoluzione digitale. La formazione è una leva fondamentale per la riqualificazione e lo sviluppo delle competenze strategiche dei propri addetti..

Benefici:

Il credito d’imposta è pari al 40% delle spese relative al solo costo aziendale del personale dipendente per il periodo in cui è occupato in attività di formazione 4.0. Il credito d’imposta massimo concedibile per impresa beneficiaria è pari a 300.000€ per periodo d’imposta.

Destinatari:

Tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano nonché dal regime contabile adottato, che effettuano spese in attività di formazione nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2017. Il programma di formazione dovrà essere pattuito con i lavoratori.